TIZIO - Lampada LED - Artemide

Lampada da tavolo in policarbonato verniciato con testa e bracci orientabili bilanciati da contrappesi. Lampadina a Led inclusa. Colore struttura: Nero

Maggiori dettagli

Disponibile in 20 gg.

427,50 €

In vendita In vendita!

-10%

475,00 €

TIZIO - Lampada LED - Artemide

 

 

 E' uno di quegli oggetti "condannati" ad eterna modernità. Progettata da Richard Sapper nel 1972 per Artemide, Tizio non è solo un pezzo di design presente tanto nei musei di mezzo mondo quanto sulle scrivanie di case e uffici: è una scultura contemporanea che nasconde nell'apparente semplicità della forma una combinazione di innovazione tecnica ed ingegno.




La lampada si caratterizza per un agile sistema di articolazioni senza cavi elettrici in costante equilibrio tramite contrappesi , nel quale gli stessi bracci si offrono come conduttori di corrente.



MATERIALI:

Policarbonato

DESCRIZIONE:

Lampada da tavolo in policarbonato verniciato con testa e bracci orientabili bilanciati da contrappesi. Led incluso.

 

 COLORE STRUTTURA: NERO

CARATTERISTICHE

 

OTTICHE

 

Emissione luce: Diretta Orientabile 

 

 

DIMENSIONI

 
 

 LAMPADINE INCLUSE

LED 8 W - 

 

 

DESIGN BY:

Richard Sapper 
2008

 



Lampada Tizio per Artemide, una delle prime lampade da tavolo che utilizza lampadine alogene con bracci conduttori di corrente a bassa tensione per eliminare la necessità di cavi. Il Tizio rimane una delle lampade più vendute mai prodotte. Sapper ha continuato a creare classici del design tra cui la serie Sapper Office Chair per Knoll nel 1979, una serie di cronometri per Heuer nel 1976 e la sedia pieghevole Nena per B & B Italia nel 1984. Nel 1978 Alessi commissionò a Sapper il primo prodotto di una lunga serie a venire, la macchina da caffè espresso 9090. Fu seguita, tra gli altri prodotti, dal bollitore a due fischietti Bollitore nel 1984, dalla teiera Bandung nel 1990, dalla macchina per caffè espresso Coban nel 1997, dalla grattugia per formaggi Todo nel 2006 e la serie di pentole Cintura di orione nel 1986 e nel 2009, concepita con la collaborazione di rinomati chef come Roger Verge, Pierre e Michel Troisgros e Alain Chapel. Nel 1980, Sapper è stato nominato principale consulente di design industriale presso IBM e ha iniziato a progettare numerosi computer portatili, tra cui il primo ThinkPad 700C nel 1992, che ha rotto con la tradizione della società di macchine grigio perla come una scatola rettangolare nera semplice ed elegante che rivelerebbe una sorpresa all'interno: un piccolo pulsante rosso in mezzo alla tastiera che servirebbe a controllare il cursore sullo schermo. Sapper continua oggi a supervisionare l'iconico marchio ThinkPad come consulente di design per  Lenovo dopo aver acquisito IBM PC Division nel maggio 2005.
Il gruppo di clienti di Sapper include Alessi, Artemide, B & B Italia, Castelli, Heuer, IBM, Kartell, Knoll International, Lenovo, Lorenz, Magis, Molteni Unifor, Pirelli. Sapper ha insegnato e tenuto conferenze all'Università di Yale, alla Kunstakademie Stuttgart, all'Università di Pechino, al Royal College of Art di Londra, alla Domus Academy di Milano, all'Università di Buenos Aires e alla Hochschule fuer Angewandte Kunst di Vienna. Sapper è membro onorario della Royal Society of Arts in Inghilterra e membro dell'Akademie der Kuenste in Germania. Il Design Council tedesco ha assegnato a Sapper un premio alla carriera per il suo lavoro di progettazione nel 2009 e gli è stato conferito un dottorato onorario dall'Università della Carolina del Nord nel 2010.